Inizia le tue scommesse sportive con unibet o altri bookmakers

Avventura numero 23 --Il Battesimo di Chanel--

Al battesimo di Chanel, Don Roberto si vide presentare l'intera famiglia Maritozzi in tenuta da alta parata.

Il padre della infante, Maritozzi Gustavo, indossava un austero completo gessato grigio a righine bianche, scarpa Church traforata a mano e cravatta regimental doppio nodo dal volume spropositato a guarnire il collo taurino.
Nonostante la temperatura estiva di quei giorni di maggio, un vero record per l'Italia tutta ma soprattutto per la Capitale, sfoggiava un autentico basco giallorosso trapuntato di pins della rosa recente vincitrice della Coppa Italia.

Mamma Meneguzzi Irene, detta Mamma Panna (in Maritozzi) aveva costretto la figura una volta esile e ormai appesantita dagli anni, dai 3 parti e soprattutto da una strana dieta a base di merendine, in un tailleur grande firma di due taglie piu' piccolo, quasi fatto apposta per rendere ancora piu' generoso il decollete' quarta misura ingentilito da un sottile collier di oro bianco cui pendeva sgargiante un lupetto di platino della Roma del probabile peso di mezzo chilo, con un generoso rubino al posto dell'occhio sinistro.

I due gemelli, Ubaldo e Dario, inseparabili e indistinguibili a tutti, compresi i genitori, indossavano due completini stile piccolo Lord Fauntleroy con rigoroso pantaloncino al ginocchio, calza in filo di scozia bianca e incredibile paio di scarpini da calcio chiodati della Diadora, creati appositamente dallo sponsor per Totti in occasione della gara di andata della Maggica contro il Manchester United.

Don Roberto sospiro' sorvolando sulla nutrita e rumorosa schiera di parenti che gremivano i banchi a ridosso dell'altare, tacito' con un'occhiataccia il curvone che aveva timidamente accennato un coretto da stadio del tipo "ciucciate, ciucciate ciucciate er ditone, oh Chaneeeel ciucciate er ditone" e diede inizio alla funzione.

Il giovane prelato cerco' in rapida sequenza di ignorare Mamma Panna che, rivolta agli astanti, volgeva le pingui terga al tabernacolo e incitava il parentame alla hola durante la lettura del vecchio Testamento; allo stesso modo, fece finta di niente quando durante l'omelia fece una timida comparsa uno striscione su cui campeggiava la scritta "Chanel, prufumo di Champions", e ingollo' l'amaro calice anche quando, al rito liturgico dell'eucaristia, gli astanti tirarono fuori dai posti piu' impensabili delle voluminose e gocciolanti pagnottelle al prosciutto e melanzane sott'olio e generosi fiaschi di novello locale.

Ma quando chiamo' i Maritozzi al fonte per il sacro rito del battesimo, ebbe quasi un infarto vedendo la piccola Chanel indossare, anziche' la canonica vestina bianca, la maglietta numero dieci originale di Totti.

Ormai giunto al limite della sopportazione, immerse la brocca nelle sacre acque, fisso' alternativamente i coniugi Maritozzi negli occhi, e innaffio' abbondantemente il capo della piccina, pronunciando le fatidiche parole "Con l'acqua der Fontanone der Gianicolo, io ti battezzo Delia come l'allenatore che vi immerse le sacre membra al termine di un derby stradominato e stravinto, e te do' er benvenuto nella casa der Signore e pure in Curva Nord".

Poi chiuse la celebrazione con una rapidissima benedizione e si rifugio' di corsa in sacrestia, dalla quale usci' scortato dalla Polizia solo molte molte ore dopo.

2 commenti:

akuma ha detto...

Geniale... .:)
Un cortometraggio girati con questa sceneggiatura (quasi nonsense!)
avrebbe vita facilissima su youtube!

Grazie per l'ultima frase del prete laziale (..cci sua! se permetti!)
che mi ha fatto davvero ridere!

FLF ha detto...

Aho, se er cortometraggio lo fai te, armeno manname er link :D

Video Avventure

Loading...
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Gli annunci pubblicitari sono a cura di agenzie indipendenti. Queste possono utilizzare dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.